L’arte dei 5 sensi

181320_143543542446764_1441658596_n

Oggi vorrei parlarvi di questa mostra evento, conosciuta da poco, e raccontandovi di loro vi introduco al mondo dell’arte:

Un artista è colui che combina esperienze sensoriali e percettive, tramutandole in qualcosa di corporeo; il Matrimonio dei sensi rappresenta la volontà di progettare un matrimonio come fosse un’opera d’arte.

Sono capaci di concretizzare e rendere tangibile il sogno nella realtà.

In loro ho riscontrato un nuovo modo di vivere il matrimonio: una vetrina sempre aggiornata su stili e tendenze nel mondo del Wedding.

Seguire il loro cammino creativo significa lasciarsi coinvolgere in un percorso percettivo ed emotivo completo, rivolgendo l’attenzione ad una sperimentazione sensoriale garantita in tutta la progettazione e costruzione del matrimonio.

Il matrimonio dei sensi è una mostra evento che attraverso la passione, il coraggio e la capacità nell’utilizzare sistemi comunicativi nuovi, riesce ad emozionare gli sposi.

Potrei definirli un campo di frequenze nuove, sintonizzati sul canale dell’arte nel fare Matrimoni.

Spero di avervi stimolato nella curiosità. Di seguito il loro link per vedere quello che vi ho raccontato:

Il Matrimonio dei sensi

Roma Sposa attraverso l’obiettivo di Marcella Cistola.

1blog

Cinque i giorni a disposizione per gli sposi a caccia delle ultime tendenze ed idee da inserire nel loro wedding planning 2016.

Roma Sposa per me è l’opportunità di collaborare con i migliori professionisti del settore e di mostrare i miei lavori ai futuri sposi.

Le collaborazioni che ho stretto negli ultimi periodi sono state fonte di grande ispirazione. Marcella Cistola e Simona Casadei in primis hanno mostrato a Roma Sposa uno scatto di uno dei miei lavori.

Con loro il rapporto di collaborazione è divenuto una condivisione di emozioni, un’empatia sconfinata che ha trovato la sua manifestazione in alcuni scatti che presto vi mostreremo, oltre a quello già noto, mostrato a Roma Sposa.

Abbiamo cercato nello scatto di Marcella il mezzo per tradurre l’universalismo della bellezza. La donna che volevamo mostrarvi è un misto di consapevolezza tra eteree armonie: quella estetica e quella mentale; l’ultima rappresentata da una scelta di un copricapo non convenzionale, sinonimo di un marcato individualismo estetico:

roma sposa.jpg

Per ottenere il risultato sperato abbiamo chiesto la collaborazione a due esperte: Francesca Panzera Make up Artist per un trucco cha sapesse mostrare la nostra idea di sposa e l’Atelier di Stefania per il confezionamento di uno splendido abito da sposa.

Lo spazio di Marcella Cistola e Simona Casadei è un luogo artistico:

RS2016-4044.jpg

Con Marcella sei catapultato in un mondo dove non esiste più una direzione da seguire; i suoi scatti sono sospesi tra sogno e realtà. Questa capacità di ribaltare la realtà deriva da lunghi anni di lavoro nel campo della moda. La sposa di Marcella potrà contare sull’originalità di un taglio fotografico nuovo e di tutta la sua passione nel raccontare storie. Lei fa del suo lavoro un simbolismo evidente: E’ una racconta storie; le storie sono scritte sui libri quindi il vostro album sarà un fotolibro con circa 300, 400 foto da lei editate. Un lavoro di post produzione molto lungo che si traduce in un fotolibro che scorre con le sequenze di un film.

CF-1

Per il video Wedding sono contenta di citare una grande professionista: Emanuela di Vito una ragazza che in questi giorni ho imparato a conoscere sotto il profilo professionale ed umano.

I giorni a Roma Sposa sono trascorsi tra incontri con spose molto simpatiche e preparate. La sposa del 2016 è una sposa che, aggiornata, cerca il suo stile in un ventaglio di proposte ben differenziate. Roma Sposa rappresenta proprio questo, una vetrina di stili nuovi, una passeggiata tra stand che mostrano i loro punti di forza, in un percorso multisensoriale fatto di sfilate, intrattenimenti musicali, spettacoli danzanti e cibo di ottima qualità.

Tutto questo è stato ben presentato dallo stand di Magnolia Eventi, con cui collaboro da tempo:

Magnolia-c-6.jpg

Il loro stand un vivacissimo esempio di professionalità, mostrata in chiava festosa con i colori coinvolgenti di uno stile hippy, molto in voga quest’anno. Ci hanno colpito e coinvolto nel loro spazio pieno di allegria:

RS2016-4060

Un luogo dove gli sposi hanno trovato una creatività ben progettata, unita ad un’atmosfera romantica e a colori sfavillanti. Un ottimo esempio da seguire per chi lavora nel campo dei matrimoni.

Una nuova collaborazione è nata quest’anno tra me e la Tenuta Pantano Borghese, grazie a Martina Bizzarri la nuova Wedding Manager della tenuta, già dedita ad organizzazioni e allestimenti proprio con la squadra di Magnolia Eventi.

Per loro ho realizzato la parte di allestimenti cartacei, il capitolo del Wedding Stationery, il coordinato cartaceo per il tavolo degli sposi. La scelta grafica adottata ha prediletto schizzi artistici realizzati a mano con nuance pastello. Un watercolor suggestivo ma delicato.

2blog.jpg

A completamento della progettazione ho realizzato conetti per il riso coordinati, decorazione per le sedie degli sposi, festoni e fiori in carta.

blog4

blog5

La tenuta è un luogo di autentica bellezza: qui gli sposi hanno a disposizione spazi verdi e fioriti per ricreare tutte le suggestioni del boho chic in voga per il 2016, per l’immancabile e raffinato country, per assaporare il vero garden chic.

blog6

Proprietà della nobile famiglia Borghese dal 1613 ad oggi i casali presenti in tenuta sono tutti di architettura originale e per non perdere nemmeno un attimo del vostro giorno speciale è possibile celebrare il rito religioso direttamente presso una piccola cappella di famiglia: riservata e di squisita semplicità! All’interno della tenuta potrete, inoltre, realizzare foto d’incanto grazie alla presenza dell’acquedotto romano preservato in ottimo stato.

Arrivederci Roma Sposa al prossimo anno con altre novità.

 

 

Il simbolismo di Michela e Raffaele

L’osservazione è il mezzo che mi connette direttamente con la vera indole delle persone, svelandomi quelle meraviglie che spesso le parole non sanno raccontare.

Questo è accaduto con Michela e Raffaele. Ho imparato a conoscere questi sposini più per simbolismo e osservazione che per le loro parole; riservati e silenziosi come indole, nella vita privata sono invece i protagonisti di un appassionante romanzo d’amore.

sposini

Li ho conosciuti quattro mesi fa per realizzare le loro partecipazioni. Da subito ho notato una sensibile apertura nei confronti di una creatività nuova che mi ha portato a lavorare seguendo disegni innovativi e design originali. Ricordo con gioia il secondo appuntamento con gli sposi per visionare il prototipo delle partecipazioni …. mancava un particolare, un piccolo dettaglio per completare il lavoro e Raffaele con una spontaneità inattesa mi suggerisce: “ Manca il simbolo del nostro amore, la casa e tutto l’amore che la circonda! Dietro queste parole è stato poi facile trovare il simbolismo che seguisse le linee guida dettate dallo stile vintage scelto : due uccellini innamorati, una gabbia intesa come casa, all’interno della quale risiede tutto il loro amore.

foto 2 stationary

Vorrei parlarvi di Michela: una donna che nata in altri tempi, sarebbe stata come la Teresa di Jacopo Ortis per Raffaele: “…Dopo quel bacio io so fatto divino”. Michela incarna l’eroina di quell’amore romantico inteso come amore profondo ed istintivo, in grado di superare qualsiasi ostacolo ed è mossa da un’ammirevole sensibilità per la natura. Non a caso la mattina delle nozze quando sono andata a casa sua per consegnarle il bouquet, insieme alla sua migliore amica Valentina, alla piccola Stella Maria e ai suoi affezionati Gatti: Margot e Lamù, guardavano: “Orgoglio e Pregiudizio”. Il modo più simbolico e romantico per prepararsi alle nozze.

bouquetscarpe

varie

gatto

maria

vestito

Il matrimonio di Michela e Raffaele, quello “civile”, è stato celebrato in comune, in maniera intima, ma il “vero” matrimonio è stato celebrato sotto una quercia secolare con lo scambio delle fedi e un suggestivo rito della sabbia.

unnamed222

fioreprimopiano2

Parlo di Vero Matrimonio perché vere sono state le emozioni di tutti i presenti, comprese le mie, vivendo un amore autentico e coinvolgente dove le emozioni hanno ufficializzato un atto d’amore!

rito

mariastellafedi

FBT_7389

Cosa dire di Raffaele: è un principe azzurro, un uomo romantico che con la sua commozione ci ha mostrato quella sensibilità che nel corpo di un gigante alto 1,80 metri risuona con significato amplificato.

FBT_7342

Per il loro matrimonio ho realizzato oltre alle partecipazioni, fiori che delimitavano la navata, fiori che circondavano l’immenso tronco della quercia, allestimenti floreali per il tavolo del rito e le personalizzazione delle squisite marmellate di Fruttanuda: http://www.fruttanuda.it/

unnamed[3]

Mic+Raf-02

bouquet

panoramica vicino allestimento

Ho conosciuto Marcella Cistola una Fotografa professionista ed ho colto in lei una sensibilità nello scatto pronta a cogliere quel lato umano che nasconde quella meraviglia di cui vi parlavo all’inizio di questo articolo. Ho incontrato una donna che vede la realtà con occhi simili ai miei!

http://www.marcellacistola.com/it/marcella/

unnamed123

In un matrimonio da sogno non possono mancare le riprese di una Filmmaker, parlo di Emanuela Di Vito, una professionista che tramite il suo obiettivo rivela la bellazza di matrimoni non convenzionali! Di seguito il suo link per dare uno sguardo ai suoi lavori:

http://www.wedyourmovie.com/home/7

Il rito si è tenuto all’interno della Tenuta Agrivillage in un posto incantevole dove ci sono molti angoli per ritrovare quella pace che ti connette con una natura incontaminata, ricca di alberi secolari nella vastità del suo splendore. Consiglio vivamente questo posto soprattutto per l’ospitalità di Veronica e Tiziana, in grado di soddisfare ogni vostra esigenza.

http://www.agrivillage.it/

 Un ringraziamento speciale, come sempre, va a Magnolia, con cui collaboro ormai da diversi mesi e dove ritrovo, in ogni occasione, quel gusto nel cibo e nel creare atmosfere, sempre differenti, indice di qualità e ricercatezza; una garanzia consolidata nel tempo:

http://www.magnoliaeventi.com/

FBT_7354 - Copia

Concludo augurando a questa famiglia una vita ricca di stimoli creativi!!

Grazie per aver condiviso con me la vostra storia d’amore!

Vi lascio con altri scatti:

unnamed33Alessandra

Il matrimonio solidale di Antonio e Valentina

definitiva2

Valentina una ragazza che è entrata in punta di piedi nel mio showroom, accompagnata dalla sua cara amica, nonché testimone Francesca. La sua visita è stata piuttosto una valutazione dei miei lavori, capire se potevo essere la persona giusta a cui affidare un pezzetto del suo matrimonio, dal grande significato simbolico, rispettando la sua personalità.

Il matrimonio di Valentina e Antonio è stato un matrimonio basato su scelte non convenzionali; un matrimonio dal gusto squisitamente solidale.

Per Valentina e Antonio l’apparenza non ha alcun significato, eppure in un matrimonio è quasi d’obbligo esporre in vetrina il proprio ego.

Loro lo hanno fatto, ma nel modo più elegante a cui si possa pensare: essere protagonisti, mettendosi a disposizione dei più bisognosi. Per fare questo si sono rivolti ad equoevento, un’associazione onlus che si basa su tre aspetti: Solidarietà Ambiente ed Equità.

Ritenendo che “vivere nella società presuppone la capacità di venire incontro alle esigenze dei più bisognosi riducendo le emissioni di CO2 e garantendo a tutti un pasto caldo preparato dai migliori chef”, in questo caso dal buonissimo catering di “Magnolia Eventi”.

Poiché abbiamo già capito che i ragazzi di cui vi sto parlando sono straordinari, per il loro matrimonio hanno realizzato anche un loro sito web; qui c’è voluta tutta l’abilità informatica del marito Antonio che ha creato una bellissima e utilissima piattaforma online per abbattere le distanze e fornire in tempo reale comunicazioni e notizie ai loro ospiti.

grafica antonio cerimonia

Anche per la scelta dell’abito Valentina è stata all’altezza del suon buon animo: E’ arrivata fino a Cascia al santuario di Santa Rita da Cascia. Ha scelto un abito di seconda mano, devolvendo i soldi alle suorine che con gesti di carità aiutano i più bisognosi.

Nel suo sito Valentina parla così della sua scelta dell’abito:

“Suor Laura con estrema gentilezza mi porge il primo abito…il secondo…il terzo…il quarto…e poi ECCOLO!!!! Le mie amiche già sposate mi avevano detto che non sei tu che scegli l’abito ma è lui che sceglie te…effettivamente è stato proprio così (benché avessi fatto svariate altre prove…insomma uno si sposa una volta e mi sono divertita a provare moooooolti abiti!).

Ciò che è stato bellissimo…è che la mia emozione ha trovato risposta negli occhi di mia sorella e delle mie amiche…anche loro a bocca aperta mi hanno guardata e mi hanno detto “E’ QUESTO”.

valentina

Cosa dire per la scelta del bouquet, degli allestimenti in chiesa, dei fiori all’occhiello per lo sposo e i testimoni, per i braccialetti delle testimoni e per i cavalieri dei tavoli?

definitiva

Beh ho superato la prova qualità, Valentina mi ha scelto, ha affidato a me questo compito così delicato: creare qualcosa che, come vi ho anticipato, rispecchiasse questo carattere così speciale. Mi sono sentita onorata perché i miei fiori di carta hanno rispettato le logiche del rispetto solidale.

 

Il giorno della piccola Nicole

tavolo2La piccola Nicole ha ricevuto il sacramento del battesimo Domenica 28 Giugno 2015.

Per lei ho realizzato allestimenti in carta quali: fiori giganti che si autosostengono, tableau, segna tavoli, cake topper e bomboniere.

tavolo

torta fiori giganti

Una nota di attenzione merita la bomboniera dei padrini Irene e Francesco: una scultura libro che si muove, si illumina e racconta una storia.

scatola bomboniera

scultura libro

La storia dal titolo: “I venditori di sogni”, narrata dalla splendida voce dell’attore regista: Enrico Paci, parla dell’amore di Irene per le giostre e, in modo particolare, per il carosello.

dettaglio bomboniera libro

Il carosello, dotato di luci e carillon, gira  a tempo di una melodica musica, narrando le imprese di questa famiglia così speciale.

Le bomboniere per gli invitati, realizzate con carte pregiate fatte a mano, sono state progettate nella forma e nello stile romantico, sui toni del rosa.

Per i nonni della piccola Nicole ho realizzato delle cornici con lo stesso dettaglio floreale dell’intero allestimento.

tavolo

I fiori giganti hanno avuto il ruolo di cornice a questo allegro display rosa.

Nicole, immersa in un mondo di rose, ci ha regalato sorrisi ed intense emozioni per tutta la giornata, come volesse ringraziare personalmente ognuno di noi, per averla omaggiata con il nostro affetto e la nostra presenza.

Purtroppo il tempo non è stato clemente e, imbronciandosi troppo presto ci ha ricoperto con le sue infinite lacrime, ci ha costretto ad un piano B al coperto. Questo non ci ha impedito di continuare, al chiuso, i festeggiamenti per la bellissima Nicole.

Io, prima della pioggia, ho approfittato di qualche scatto insieme ai miei amati fiori.

io e i miei fiori

E’ arrivato, così, il momento del taglio della torta e, per questa occasione, ho realizzato un cake topper speciale per la piccolina.

cake topper

La location: Elle et Lui a Valmontone è un ristorante rinomato, dove si mangiano piatti sublimi, d’alta cucina, soprattutto a base di pesce; una conferma per chi vuole coccolare il palato degli ospiti con specialità culinarie.

Il mio ultimo pensiero è, ancora, un augurio per la piccola Nicole:

“Mantieni la gioia nel tuo cuore, cercala nelle cose che ti circondano, ma soprattutto accrescila nell’animo mantenendo il suo focolare  sempre acceso in te!.

Grazie di tutto.

Alessandra

Romantica Parete di fiori per Leonardo e Viviana

parete fiori

Viviana e Leonardo si sono sposati a Casali Margherita, ieri 29 Giugno 2015.

Come Tableau hanno scelto la mia parete di fiori; una parete con fiori di carta, realizzata a mano con carte pregiate. Questa parete che rappresenta molto il mio carattere è sui toni delicati del rosa e del panna. I fiori, molto elaborati nella realizzazione, seguono scelte stilistiche di un design elegante ed originale.

Date le grandi dimensioni, la parete si adatta molto bene anche come backdrop fotografico, per realizzare romantiche foto ricordo con gli sposi.

La grafica studiata sulle tonalità dei fiori ben si integra in un contesto vintage dai toni retrò.

Questa parete è adatta a tutte quelle spose, poetiche di natura, che guardano alla realtà con gli occhi del sognatore, cogliendone quell’essenza di delicata armonia.

Nuove idee come portafedi

portafedi3

Le nuove tendenze sui matrimoni ci portano ad esplorare nuovi disegni per il cuscino portafedi.

Non più in pizzo o con la classica forma a cuscino, il portafedi diviene un elemento centrale da personalizzare.

Il suo è un ruolo importante, custodisce il simbolo dell’unione; dovrà quindi rappresentarvi al meglio.

Per questo indiscusso protagonista bisogna studiare forme nuove ed originali, proponendo magari look creativi.

Oggi vi propongo un libro portafedi.

La sua caratteristica è nella personalizzazione. Sulla copertina ho inserito delle eleganti rose rosse; il rosso è il tema del matrimonio di questa simpatica sposa americana.

Screen shot 2015-06-25 at 6.47.45 AM

Al suo interno ho ricavato uno scrigno portafedi, con dei fiori dall’aspetto più delicato e romantico. Sul lato interno della copertina un portafoto che mostra il vostro messaggio d’amore: “qualcosa di bello sta per accadere”!

Dopo il matrimonio questo portafedi diventerà un elemento decorativo per la vostra casa.

Vi aggiornerò presto con altri lavori creativi.

Le nuove tendenze a Roma Sposa 2015, tutto Made in Italy

Per tenersi aggiornati sugli stili, le tendenze e le ultime novità bisogna informarsi quotidianamente; quale modo migliore se non partecipare a tutti gli eventi e manifestazioni dedicate al matrimonio? Quest’anno la mia partecipazione a Roma Sposa, ma anche al For Wedding nel novembre scorso, è stata motivo di grande orgoglio. In queste due occasioni, infatti, alcune mie creazioni sono state mostrate in fiera, negli stand di noti organizzatori di matrimoni, con i quali ho collaborato:

ilariabomboniere

tableauforwedding

Durante il mio giro tra gli stand ho notato elementi comuni:

 “FASCINO RICERCATO E DISCRETO”

Molti i riferimenti che rimandano alla sobrietà, alle origini della ricercatezza. L’esempio viaggia nel tempo per arrivare all’era dei nostri nonni che avevano pochi oggetti ma di fattura notevolmente superiore a quella di oggi. Un messaggio dunque di ritorno alle origini, di eleganza essenziale e valore autentico, senza l’aggiunta di “falsi d’autore”. Da non sottovalutare però che oggigiorno gli sposi diventano anche più esigenti e preparati: richiedono maggiore dettaglio per i particolari e ricercatezza di stile in tavola. Vi lascio con alcune foto scattate per voi……

blog2 Senza titolo-6blog3

Senza titolo-5

Screen shot 2015-04-09 at 12.55.52 PM

New York apre le porte all’evento dell’anno Martha Stewart’s Wedding.

IMG_4064

Per garantire una formazione attenta alle tendenze del momento bisogna sempre essere pronti a viaggiare. L’evento più emozionante è stato sicuramente quello tenutosi a New York, lo scorso 2014. Lo storico palazzo di Gotham Hall ha ospitato l’importante Show: Martha Stewart’s Wedding Party, l’evento più prestigioso perché presenta i migliori Wedding Designer. Le nuove tendenze sono mostrate con estrema bellezza ed eleganza, grazie anche all’arte di fare spettacolo con: musiche, passerelle di modelle che indossano abiti sublimi, coreografie e luci.

IMG_4262

Ho ammirato, da vicino, i lavori dei professionisti più esperti del settore, i fondatori del nuovo modo di fare i matrimoni, e, la bellezza delle loro creazioni.

IMG_4255

Ho visto dal vivo lo stand che più mi interessava: quello della mia collaboratrice a New York, nonché maestra d’arte: Roberta Ciacci.

Screen shot 2015-04-09 at 1.43.09 PMNel suo spazio respiri il vero stile vintage che in Italia con fatica si riesce ad interpretare con sapienza. Sul suo tavolo, ogni elemento dona un tocco di eleganza ed è in perfetta armonia con il resto degli allestimenti.

Non appena entrata nella sala sono stata rapita da un’imponente scultura di ghiaccio:

IMG_4018

Ogni elemento nella sala è studiato per essere ammirato e ogni dettaglio risulta ben interpretato per creare stupore.

Le maestose composizioni floreali, con le loro imponenti altezze, catturano gli sguardi degli ospiti; così grandi ma così perfette in ogni loro parte, fanno sognare.

DSC02051

I design, studiati per allestire i tavoli degli sposi, ricchi nei particolari e ben bilanciati tra loro, mostrano l’abilità di disegno di questi grandi esperti di allestimenti.

Screen shot 2015-04-09 at 3.56.46 PM

Passando allo spazio dedicato alle torte nuziali rimani colpito dal fascino delle “dolci” sculture. La pasta di zucchero nelle mani di sapienti maestri prende vita.

martha

DSC02045  IMG_4267

Tra uno spettacolo e una sfilata si assaporavano buonissime ostriche e champagne, servite da simpatiche hostess:

DSC02057

Spero di avervi fatto sognare un po’ con queste stupende immagini.

Felice di aver vissuto questa esperienza e di collaborare con professionisti tanto esperti, vi lascio con un’ultima immagine dello show:

DSC02044

Alessandra

La Principessa Araba

DSC_0734Siamo a Fes, capitale antica del Marocco e forse la più bella tra le città imperiali, per un matrimonio in stile arabo.

Una terra dai mille odori e sapori che arrivi ad amare al pari della tua natale e che vorresti conoscere dal profondo, usando i sensi, imitando la gente del posto.

Vissuta dal dentro ha tutto un altro sapore, soprattutto se indossi la dgjellaba insieme alle scarpe locali e ti muovi velocemente, come gli abitanti della medina.…..

IMG_0455

Indossato il vestito tradizionale, camuffata tra la gente, abbandoni gli abiti occidentali e, senza pregiudizi, percorri le labirintiche viuzze della medina….

Nei tipici souk puoi assaporare i deliziosi biscotti al miele se, con abile destrezza, riuscirai a prenderli, senza farti pungere dalle api che presidiano il loro tesoro, sbarrandoti la strada con i loro pungiglioni; che bontà!!

DSC_0354

Al mattino, non tanto presto, i marocchini infatti non si alzano di buon’ora, con tutta calma, puoi sentire mille odori diversi:

quelli della pelle se passi nei presi della conceria o delle  botteghe di scarpe e giubbotti di pelle, DSC_0386della menta, se sfiori il carretto del contadino, della buonissima meloui, di cui sono totalmente dipendente, se ti soffermi di fronte al piccolo forno che ti rapisce con tanta delizia e della curcuma e cumino se incontri il venditore di spezie.

IMG_0393

Gli Italiani, ma gli stranieri in generale, in Marocco sono trattati con riguardo e mille cure. Se riesci a varcare la soglia dei loro cuori, e non è così difficile, ti ritrovi nei loro salotti a gustare un incredibile tè e a far parte della loro famiglia.

Sono bastati pochi attimi per trovare tante nuove famiglie ….

In Marocco ho partecipato ad un matrimonio in stile locale ….. Una vera sorpresa.

Probabilmente le parole e le immagini non riusciranno a trasmettere le grandi emozioni vissute e tanta bellezza.

Maryem la conosciamo, ci siamo innamorati del suo viso già in Italia. Vista in Marocco nelle vesti di una principessa araba, ritrovi quella bellezza locale che, nella sua terra natale, risplende con una luce diversa; una vera bellezza anche per i Marocchini.

Cosa dire di suo marito? Daniele un uomo straordinario che per indole ama la tranquillità della penombra al protagonismo delle luci dei riflettori. Riservato e geloso della sua vita privata non ama che si parli molto di lui. Nonostante il divieto di soffermarmi troppo sulla sua persona qualcosa di lui voglio condividerla con voi. Vi parlo delle sue qualità che tanto ammiro: La disponibilità e la generosità. Queste doti sono a disposizione dei sui amici nel quotidiano. Non è solito fare complimenti gratuiti per questo le sue lusinghe non risultano mai essere ridondanti, e pur sussurrandole non si confondono mai con il rumore di quei complimenti mostrati solo per cortesia. Nonostante la sua discrezione ha deciso di festeggiare il suo matrimonio in questa splendida terra lasciandosi trasportare dai ritmi coinvolgenti della tradizione locale.

DSC_0603

Non vi mostreremo tutte le foto, rispettiamo la sua riservatezza, condividiamo con voi solo alcuni scatti selezionati.

Tanti, tantissimi gli ospiti e i parenti; a detta dei familiari però i commensali erano pochi. La lista degli invitati è stata ritoccata più e più volte, una lista che sarebbe potuta diventare infinita abbracciando il concetto di famiglia estesa dei marocchini.

La sala che ci ha ospitato era riccamente decorata e particolarmente lucente. Gli sposi siedono su veri troni, all’altezza, direi, di ragazzi tanto speciali!

IMG_0634

La lunga attesa per l’entrata della sposa è stata ingannata dagli zgharith, i canti tradizionali locali.

Il primo ingresso della sposa è stato strepitoso, uno spettacolo segnato dallo stupore generale; un abito bianco ricco di dettagli e luccichii che le illuminavano il viso….

DSC_0638

Il secondo vestito, il mio preferito, un abito tradizionale di color oro e verde, portato con assoluta eleganza dalla sposa.

DSC_0736

Il terzo abito di velluto color verde ed oro è quello tradizionalmente usato per fare l’hennè.

IMG_0873

Tutto era impeccabile e non poteva essere diversamente visto il lavoro certosino delle 4 naggafath, le donne che hanno aiutato la sposa nella vestizione e che si sono assicurate, per tutta la durata della cerimonia, che ogni particolare fosse al suo posto e in perfetto ordine.

DSC_0752

Il nostro vestiario per l’occasione è stato il tipico vestito tradizionale: il kaftan, realizzato in loco, impreziosito da ricami realizzati dalla maestria di sapienti mani di sarte locali che creano dei veri e propri capolavori sartoriali.

La sposa ha cambiato 7 abiti durante tutta la serata, siamo arrivati al quarto…..….

Bellissimo abito blu lucente, il quarto abito, che donava alla sposa un aspetto moderno ed elegantissimo. IMG_0905

Il quinto abito un bel kaftan rosa impreziosito da gioielli coordinati.

DSC_0798

Il sesto abito: quello tradizionale, risalente a 1200 anni fa, una tradizione che non poteva essere interrotta; qui i nostri commenti sono stati: Sembra Cleopatra, se è vero che Cleopatra fosse così bella come dicono, di certo non poteva esserlo di più della nostra bellissima Maryem! Qualche parola va spesa anche per lo sposo che sembra essere messo da parte da tanta beltà, ma anche lui con l’abito tradizionale, così come con quello occidentale era uno sposo impeccabile!

1416228067386

Il settimo abito è stato quello occidentale, il nostro abito tradizionale da cerimonia. In questa fase ho partecipato con le mie creazioni: bouquet della sposa, fiore all’occhiello per lo sposo, borsetta damigella con collana coordinata, cerchietto per l’altra damigella e fiore all’occhiello per il paggetto.

IMG_1004

Ho curato anche la parte delle bomboniere, tre differenti tipologie:

bomboniere per bambini, bomboniere da consegnare a tutti gli ospiti e bomboniere speciali realizzate con delle spille, da donare a donne particolarmente care alla nostra bella sposa.

IMG_0334

Maryem e Daniele ogni volta più belli, spero di ritornare in questa terra che mi ha fatto sentire a casa e così speciale, se Dio lo vorrà: INSHALLAH!!!!

Grazie di tutto.

Alessandra