La Principessa Araba

DSC_0734Siamo a Fes, capitale antica del Marocco e forse la più bella tra le città imperiali, per un matrimonio in stile arabo.

Una terra dai mille odori e sapori che arrivi ad amare al pari della tua natale e che vorresti conoscere dal profondo, usando i sensi, imitando la gente del posto.

Vissuta dal dentro ha tutto un altro sapore, soprattutto se indossi la dgjellaba insieme alle scarpe locali e ti muovi velocemente, come gli abitanti della medina.…..

IMG_0455

Indossato il vestito tradizionale, camuffata tra la gente, abbandoni gli abiti occidentali e, senza pregiudizi, percorri le labirintiche viuzze della medina….

Nei tipici souk puoi assaporare i deliziosi biscotti al miele se, con abile destrezza, riuscirai a prenderli, senza farti pungere dalle api che presidiano il loro tesoro, sbarrandoti la strada con i loro pungiglioni; che bontà!!

DSC_0354

Al mattino, non tanto presto, i marocchini infatti non si alzano di buon’ora, con tutta calma, puoi sentire mille odori diversi:

quelli della pelle se passi nei presi della conceria o delle  botteghe di scarpe e giubbotti di pelle, DSC_0386della menta, se sfiori il carretto del contadino, della buonissima meloui, di cui sono totalmente dipendente, se ti soffermi di fronte al piccolo forno che ti rapisce con tanta delizia e della curcuma e cumino se incontri il venditore di spezie.

IMG_0393

Gli Italiani, ma gli stranieri in generale, in Marocco sono trattati con riguardo e mille cure. Se riesci a varcare la soglia dei loro cuori, e non è così difficile, ti ritrovi nei loro salotti a gustare un incredibile tè e a far parte della loro famiglia.

Sono bastati pochi attimi per trovare tante nuove famiglie ….

In Marocco ho partecipato ad un matrimonio in stile locale ….. Una vera sorpresa.

Probabilmente le parole e le immagini non riusciranno a trasmettere le grandi emozioni vissute e tanta bellezza.

Maryem la conosciamo, ci siamo innamorati del suo viso già in Italia. Vista in Marocco nelle vesti di una principessa araba, ritrovi quella bellezza locale che, nella sua terra natale, risplende con una luce diversa; una vera bellezza anche per i Marocchini.

Cosa dire di suo marito? Daniele un uomo straordinario che per indole ama la tranquillità della penombra al protagonismo delle luci dei riflettori. Riservato e geloso della sua vita privata non ama che si parli molto di lui. Nonostante il divieto di soffermarmi troppo sulla sua persona qualcosa di lui voglio condividerla con voi. Vi parlo delle sue qualità che tanto ammiro: La disponibilità e la generosità. Queste doti sono a disposizione dei sui amici nel quotidiano. Non è solito fare complimenti gratuiti per questo le sue lusinghe non risultano mai essere ridondanti, e pur sussurrandole non si confondono mai con il rumore di quei complimenti mostrati solo per cortesia. Nonostante la sua discrezione ha deciso di festeggiare il suo matrimonio in questa splendida terra lasciandosi trasportare dai ritmi coinvolgenti della tradizione locale.

DSC_0603

Non vi mostreremo tutte le foto, rispettiamo la sua riservatezza, condividiamo con voi solo alcuni scatti selezionati.

Tanti, tantissimi gli ospiti e i parenti; a detta dei familiari però i commensali erano pochi. La lista degli invitati è stata ritoccata più e più volte, una lista che sarebbe potuta diventare infinita abbracciando il concetto di famiglia estesa dei marocchini.

La sala che ci ha ospitato era riccamente decorata e particolarmente lucente. Gli sposi siedono su veri troni, all’altezza, direi, di ragazzi tanto speciali!

IMG_0634

La lunga attesa per l’entrata della sposa è stata ingannata dagli zgharith, i canti tradizionali locali.

Il primo ingresso della sposa è stato strepitoso, uno spettacolo segnato dallo stupore generale; un abito bianco ricco di dettagli e luccichii che le illuminavano il viso….

DSC_0638

Il secondo vestito, il mio preferito, un abito tradizionale di color oro e verde, portato con assoluta eleganza dalla sposa.

DSC_0736

Il terzo abito di velluto color verde ed oro è quello tradizionalmente usato per fare l’hennè.

IMG_0873

Tutto era impeccabile e non poteva essere diversamente visto il lavoro certosino delle 4 naggafath, le donne che hanno aiutato la sposa nella vestizione e che si sono assicurate, per tutta la durata della cerimonia, che ogni particolare fosse al suo posto e in perfetto ordine.

DSC_0752

Il nostro vestiario per l’occasione è stato il tipico vestito tradizionale: il kaftan, realizzato in loco, impreziosito da ricami realizzati dalla maestria di sapienti mani di sarte locali che creano dei veri e propri capolavori sartoriali.

La sposa ha cambiato 7 abiti durante tutta la serata, siamo arrivati al quarto…..….

Bellissimo abito blu lucente, il quarto abito, che donava alla sposa un aspetto moderno ed elegantissimo. IMG_0905

Il quinto abito un bel kaftan rosa impreziosito da gioielli coordinati.

DSC_0798

Il sesto abito: quello tradizionale, risalente a 1200 anni fa, una tradizione che non poteva essere interrotta; qui i nostri commenti sono stati: Sembra Cleopatra, se è vero che Cleopatra fosse così bella come dicono, di certo non poteva esserlo di più della nostra bellissima Maryem! Qualche parola va spesa anche per lo sposo che sembra essere messo da parte da tanta beltà, ma anche lui con l’abito tradizionale, così come con quello occidentale era uno sposo impeccabile!

1416228067386

Il settimo abito è stato quello occidentale, il nostro abito tradizionale da cerimonia. In questa fase ho partecipato con le mie creazioni: bouquet della sposa, fiore all’occhiello per lo sposo, borsetta damigella con collana coordinata, cerchietto per l’altra damigella e fiore all’occhiello per il paggetto.

IMG_1004

Ho curato anche la parte delle bomboniere, tre differenti tipologie:

bomboniere per bambini, bomboniere da consegnare a tutti gli ospiti e bomboniere speciali realizzate con delle spille, da donare a donne particolarmente care alla nostra bella sposa.

IMG_0334

Maryem e Daniele ogni volta più belli, spero di ritornare in questa terra che mi ha fatto sentire a casa e così speciale, se Dio lo vorrà: INSHALLAH!!!!

Grazie di tutto.

Alessandra

Annunci